elisabetta testa / 31.01.2016

Due grandi occhi verdi le illuminano il viso. Sembra uscita da un romanzo di Tolstoj. Bella, elegante, austera, irraggiungibile per la profonda conoscenza che ha della danza, Irina Sitnikova – docente del nono anno dell’Accademia Vaganova – è una persona affettuosa, simpatica e generosa. Come solo i grandi personaggi sanno esserlo, pronta a regalare la sua arte per il piacere di condividere la stessa emozione. Solista del Teatro Mariinsky di San Pietroburgo – un figlio ballerino e un marito maestro ripetitore – da anni si dedica all’insegnamento trasferendo l’esperienza accumulata in una brillante carriera alle sue giovanissime (e meravigliose) allieve,...

elisabetta testa / 28.01.2016

La sua vena creativa sembra non avere limiti. Ha firmato una quantità incredibile di coreografie che vengono rappresentate costantemente in giro per il mondo. Istintivo, folle e determinato – come lui stesso dice di essere - Mauro Bigonzetti è un fiume in piena, non ama fare progetti ma sa bene quello che vuole. Sarà lui, appena la nomina sarà resa ufficiale, a guidare il Corpo di ballo del Teatro alla Scala, un impegno importante. Com’è entrata la danza nella sua vita? Per puro caso. Solo in un secondo momento ne ho scoperto il fascino. Ho studiato al Teatro dell’Opera di Roma e,...

elisabetta testa / 26.01.2016

Il 27 gennaio 1948 nasce a Riga, in Lettonia, Mikhail Baryshnikov, ballerino, coreografo e attore. Definito dal Time Magazine “il più grande danzatore del mondo” è una vera superstar, non a caso ha attraversato in lungo e in largo il mondo della danza, allargandone i confini. A dodici anni entra all’Accademia Vaganova, a diciotto diventa solista del Balletto del Kirov (l’attuale Teatro Mariinsky di San Pietroburgo) e nel 1974, nel corso di una tournée in Canada con il Bolshoi Ballet, chiede asilo politico a Toronto. In seguito si trasferisce negli Stati Uniti d’America e nel 1976 diventa definitivamente cittadino statunitense. Dal 1974 al...

elisabetta testa / 24.01.2016

Corpo statuario, tecnica limpida, temperamento da vendere. Eppure ha tutta l’emotività di un animo nobile, che spesso ha fatto i conti con la solitudine per inseguire il suo sogno, quello di ballare. I ricordi e le emozioni sono un tutt’uno, e più di una volta gli occhi diventano lucidi.  José Perez non si ferma qui. Nato a Cuba, è cresciuto nella scuola di Alicia Alonso, una delle più importanti del mondo, vincitore di numerosi premi, ha iniziato la sua carriera di primo ballerino in Germania, nel 1998. Invitato in qualità di étoile al Maggio Musicale Fiorentino, è entrato successivamente allo Scottish Ballet....

elisabetta testa / 23.01.2016

Incantevole. Al di là di un corpo sinuoso e flessibile fino all’inverosimile, alle linee infinite e perfette ciò che colpisce è la sua forza interiore. Lucia Lacarra (nella foto di Gene Schiavone) - spagnola - è una delle più grandi ballerine del mondo ma nella vita di tutti i giorni è una persona ‘determinata, emotiva e semplice’, come lei stessa si definisce. Com’è entrata la danza nella sua vita? E’ una passione che ho sempre avuto dentro, nella mia famiglia non c’è nessun artista. Da piccola ballavo sempre, ero una bambina molto attiva, piena di energia. Sono nata in un piccolo paese nel nord...

elisabetta testa / 21.01.2016

Il 22 gennaio 1904 nasceva a San Pietroburgo George Balanchine, uno dei più grandi coreografi del ventesimo secolo. Ha creato più di 425 balletti, una produzione immensa che ha spaziato dallo stile classico al musical, passando per il cinema e perfino per il circo. Geometria delle linee, musicalità estrema, velocità e dinamismo - accompagnati da una straordinaria raffinatezza dei minimi dettagli - sono solo alcuni dei tratti caratteristici del suo stile inconfondibile. Il suo vero nome era Georgij Melitonovič Balančivadze e all’età di nove anni si iscrisse alla Scuola Imperiale di Balletto; in seguito fu allievo di Enrico Cecchetti, il “maestro dei...

elisabetta testa / 21.01.2016

Seconda stella a destra e poi dritto fino al mattino. Per arrivare all’isola che non c’è il cammino è semplice, basta seguire la strada della fantasia. Tutto diventa avventura, divertimento, fascinazione, amore, battaglie, nell’eterna lotta tra il bene e il male. Nello splendido scenario del Palazzo Reale di Napoli, percorrendo lo Scalone d’Onore dalla bellezza mozzafiato, si arriva al Teatrino di Corte – gremito per l’occasione - dove la Scuola di Ballo del Teatro San Carlo ha messo in scena la ripresa di Peter Pan (nella foto di Francesco Squeglia), uno dei tanti gioielli creati da Anna Razzi, presidente onorario con...

elisabetta testa / 19.01.2016

Un amore viscerale per il Teatro San Carlo, un percorso formativo che ha bruciato le tappe manifestando il suo talento artistico nel segno della creatività più pura. Ogni volta sembra superare se stessa, nella miriade di disegni e bozzetti che realizza per le opere e per i balletti. Giusi Giustino (nella foto di Federico De Angelis), napoletana, dal 1990 è costumista e direttore della sartoria del Teatro San Carlo ma ha lavorato in giro per l’Italia, dalla Scala di Milano al Carlo Felice di Genova, dalla Fenice di Venezia al Teatro Verdi di Trieste e poi in Germania e Spagna. Una...

elisabetta testa / 18.01.2016

Il 20 gennaio 1716 nasceva a Madrid Carlo III di Borbone, primogenito delle seconde nozze di Filippo V di Spagna con Elisabetta Farnese. Nel 1734, al comando delle armate spagnole, conquistò i regni di Napoli e Sicilia, sottraendoli alla dominazione austriaca. L'anno successivo fu incoronato re delle Due Sicilie a Palermo. Capostipite della dinastia dei Borbone di Napoli, restituì alla città l'antica indipendenza dopo oltre due secoli di dominazione straniera, inaugurando un periodo di rinascita politica, ripresa economica e sviluppo culturale. Il Teatro San Carlo - "il teatro più bello del mondo"  - è il più antico teatro operante in Europa e fu...

elisabetta testa / 16.01.2016

Tra pochi giorni il debutto di Peter Pan, in scena al Teatrino di Corte del Palazzo Reale. E’ solo uno dei tanti balletti creati per i suoi allievi, per metterne in luce la tecnica ma anche l’espressività, il senso della scena. Creativa e determinata, elegante e tenace, Anna Razzi (nella foto di Alessio Buccafusca) ha diretto per venticinque anni la Scuola di Ballo del Teatro San Carlo, la più antica d’Italia fondata nel 1812 sotto il regno di Gioacchino Murat. Romana ma di origini partenopee, Anna Razzi è stata Prima Ballerina e quindi étoile del Teatro alla Scala fino al 1985, ha danzato...


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.elisabettatesta.it/home/wp-content/themes/bridge/includes/pagination/pagination.php on line 6