elisabetta testa / 04.01.2022

La Fondazione Teatro di San Carlo comunica che, durante i consueti controlli di routine cui viene sottoposto tutto il personale del Teatro, sono stati riscontrati nuovi casi di positività al Covid-19, per cui si è resa necessaria la cancellazione dello spettacolo di questa mattina de Il Lago dei Cigni “for families” e delle rappresentazioni del balletto in programma questa sera martedì 4 gennaio e domani mercoledì 5 gennaio 2022 alle ore 11.30 e alle ore 18. La Fondazione, scusandosi per il disagio, precisa che è possibile richiedere la riconversione o il rimborso dei biglietti entro il 30 gennaio 2022 e che coloro...

elisabetta testa / 29.12.2021

Un successo annunciato. Lunghi minuti di applausi a scena aperta, in un teatro gremito, hanno siglato il debutto de Il Lago dei cigni (nella foto di Luciano Romano), balletto-icona della danza classica, in scena al Teatro San Carlo (più bello che mai!). Al di là dello sviluppo narrativo, della costruzione coreografica, dell’epilogo tragico o dell’happy end, la musica di Pëtr Il’ič Čiajkovskij - diretta dal maestro Benjamin Shwartz - ha una forza travolgente, fortemente evocativa ed è un capolavoro assoluto che difficilmente lascia il cuore indifferente. La storia del Lago dei cigni, diversa dall’atmosfera mielata de La Bella addormentata (1890) e...

elisabetta testa / 27.12.2021

Ci siamo. Inaugurazione della Stagione di Danza 2021/2022 al Teatro San Carlo in grande stile, domani alle ore 20.00 con uno dei titoli più belli e struggenti dell’intero repertorio classico: Il Lago dei cigni (nella foto di Luciano Romano) sulla splendida musica di Pëtr Il’ič Čajkovskij, nella versione coreografica di Patrice Bart, con il Corpo di Ballo al gran completo diretto da Clotilde Vayer. Nel nuovo allestimento con scene e costumi di Luisa Spinatelli (garanzia di raffinata bellezza), Patrice Bart – étoile dell’Opéra di Parigi dal 1972, assistente di Rudolf Nureyev, maître de ballet, infaticabile promotore e divulgatore della tradizione del...

elisabetta testa / 01.07.2021

Dopo il grande successo di Carmen in Piazza del Plebiscito debutta domenica 4 luglio alle 20,15 il secondo titolo in cartellone per Regione Lirica 2021. Protagonista il Balletto del Teatro di San Carlo che sarà impegnato ne Il lago dei cigni / La bella addormentata, spettacolo a cura della nuova direttrice del Balletto Clotilde Vayer che prevede nella prima parte l’esecuzione di alcuni estratti da La Bella Addormentata di Pëtr Il'ič Čajkovskij con la coreografia di Marius Petipa e nella seconda parte il II Atto da Il Lago dei Cigni di Pëtr Il'ič Čajkovskij con la coreografia di Rudolf Nureyev....

elisabetta testa / 17.06.2019

Una domenica pomeriggio rovente. Eppure il Teatro San Carlo era pieno di un pubblico attento, generoso negli applausi, appassionato, con un numero sempre più elevato di ospiti stranieri che spalanca la bocca di fronte alla meraviglia del ‘teatro più bello del mondo’. In scena uno splendido Lago dei cigni nella versione coreografica di Ricardo Nuñez, ripresa con cura infinita da Patrizia Manieri, già étoile del teatro, l’ultima a danzare con Rudolf Nureyev. Il debutto dello spettacolo - sabato 15 giugno è saltato per un massiccio e sacrosanto sciopero della compagnia - è stato un grandissimo successo. Qualche piccola sbavatura qua...

elisabetta testa / 02.04.2019

I contrasti sono sempre interessanti. E fanno riflettere. Da una parte la situazione della danza sempre più precaria, umiliata e offesa nell’improbabile, indifendibile e inammissibile convinzione che non valga la pena investire in cultura e arte, dall’altra un ‘grande’ Lago dei cigni, in scena al Teatro San Carlo, che ha registrato il tutto esaurito per il forte richiamo che esercita il titolo, considerato l’emblema della danza classica per eccellenza, il cast d’eccezione – Marianela Nuñez e Vadim Muntagirov, stelle lucenti del Royal Ballet, con Maia Makhateli (nella foto di Luciano Romano con Alessandro Staiano), georgiana, prima ballerina del Dutch National...

elisabetta testa / 03.07.2017

Dopo l’atteso debutto la scorsa stagione e la tournée a Parigi, torna in scena dall’8 al 21 luglio Il lago dei cigni curato da Alexei Ratmansky, che ha coinvolto gli artisti scaligeri (ph. Brescia e Amisano) nel suo affascinante lavoro di ricerca, ricostruzione e avvicinamento alle origini di un capolavoro, mettendo la sua straordinaria capacità artistica al servizio della partitura di Čajkovskij, per il balletto immortale di Petipa e Ivanov. Da un attento lavoro di studio delle notazioni Stepanov ma anche di altri documenti del tempo, Ratmansky torna sui passi di Petipa e Ivanov al Teatro Mariinskij nel 1895, nel...

elisabetta testa / 22.01.2017

Uno spettacolo indegno. Eppure la tappa napoletana, composta da ben due serate al meraviglioso Teatro Bellini, conclude una lunghissima tournée italiana che è partita l’1 dicembre scorso dal Teatro Nuovo di Torino ed ha raggiunto ogni giorno una città diversa (tranne Roma dove la sosta è durata cinque giorni) passando dai grandi ai piccoli centri, in tutto trentaquattro. A giudicare dal basso livello generale – a partire da una selezione fisica deludente e disomogenea per finire ad una esecuzione tecnica che faceva acqua da tutte le parti, con brutti costumi e neanche a dirlo musica registrata (di pessima qualità…) la...

elisabetta testa / 19.01.2017

Il 21 e 22 gennaio 2017 il Royal Ballet of Moscow presenterà al Teatro Bellini di Napoli Il lago dei cigni, balletto in due atti e quattro scene su musica di Peter Il'yich Tchaikovsky con i primi ballerini Polina Tokareva e Alexey Konkin. La direzione artistica, l'adattamento, la coreografia e il libretto sono di Anatoly Emelyanov.Il Lago dei Cigni, coreografia di Ijly Reisinger, libretto Vladimir Petrovic Begicev e Vasil Fedorovich Geltser su musiche di Peter Ilyich Tchaikovsky, fu rappresentato per la prima volta nel 1877 al Teatro Bolshoi di Mosca. Il balletto lasciò il pubblico piuttosto tiepido, tanto che, dopo due anni, fu rielaborato da due...

elisabetta testa / 17.01.2017

Il Balletto della Scala anche per la stagione 2016 conquista riconoscimenti dalla giuria del mensile specializzato Danza&Danza.Tra gli Interpreti dell’anno per la stagione 2016 il premio Danza&Danza va a Timofej Andrijashenko, da poco applaudito in Romeo e Giulietta, che porterà ancora in scena, sempre accanto a Nicoletta Manni domani 18 gennaio. Tra gli interpreti emergenti, Danza&Danza ha premiato la giovanissima Martina Arduino, che ha debuttato nel ruolo di Giulietta il 5 gennaio. Premio allo Spettacolo classico dell’anno, al Lago dei cigni (nella foto di Brescia e Amisano) curato da Alexei Ratmansky, che la Scala ha presentato, in coproduzione con Opernhaus Zürich lo scorso luglio a...


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.elisabettatesta.it/home/wp-content/themes/bridge/includes/pagination/pagination.php on line 6