elisabetta testa / 31.01.2018

Ha grandi meriti. Da molti anni si muove nel campo della danza con bravura e determinazione, con un occhio sempre attento alla realtà, in bilico tra tradizione e innovazione, tra artisti affermati e giovani talenti. Daniele Cipriani non si ferma. E fa bene, a giudicare dai risultati strabilianti che ottiene ogni volta. Duemilasettecento persone, moltiplicate per due spettacoli, sono decisamente un numero congruo di spettatori che sabato 27 e domenica 28 gennaio hanno gremito la sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, una struttura pazzesca progettata dall’architetto Renzo Piano. Mentre a cielo aperto una luna quasi piena illuminava la...

elisabetta testa / 29.01.2018

Un doppio programma con il Balletto del Teatro dell’Opera di Roma diretto da Eleonora Abbagnato dedicato a due icone del panorama ballettistico francese e mondiale: Serge Lifar con Suite en blanc (1943) e Roland Petit con Pink Floyd Ballet (1972) , (nella foto di Yasuko Kageyama). Soirée Française va in scena al Teatro dell’Opera di Roma da domenica 28 gennaio a sabato 3 febbraio 2018. Il Sovrintendente Carlo Fuortes, durante la conferenza stampa, ha dichiarato: “Una serata, un grande omaggio alla coreografia francese del Novecento è il terzo appuntamento del Balletto di questa stagione. Per Suite en blanc è con la Compagnia...

elisabetta testa / 24.01.2018

Nel suo ufficio ha una foto di Sergej Djagilev, celebre impresario dei Balletti Russi, la compagnia che agli inizi del Novecento rivoluzionò il mondo della danza, e non solo. Pronto per una nuova ed esaltante avventura, il gala Les Étoiles 2018, in scena sabato 27 gennaio alle ore 21.00 e domenica 28 alle ore 17.00 nella prestigiosa Sala Santa Cecilia – Auditorium Parco della Musica di Roma, Daniele Cipriani continua il suo percorso artistico internazionale con grande qualità di lavoro, esperienza da vendere e forte passione. E soprattutto, risultati eccellenti. Il meglio del meglio del panorama mondiale, proveniente dalle più importanti compagnie planetarie,...

elisabetta testa / 22.01.2018

Il 22 gennaio 1904 nasceva a San Pietroburgo George Balanchine, uno dei più grandi coreografi del ventesimo secolo. Ha creato più di 425 balletti, una produzione immensa che ha spaziato dallo stile classico al musical, passando per il cinema e perfino per il circo. Geometria delle linee, musicalità estrema, velocità e dinamismo - accompagnati da una straordinaria raffinatezza dei minimi dettagli - sono solo alcuni dei tratti caratteristici del suo stile inconfondibile. Il suo vero nome era Georgij Melitonovič Balančivadze e all’età di nove anni si iscrisse alla Scuola Imperiale di Balletto; in seguito fu allievo di Enrico Cecchetti, il...

elisabetta testa / 21.01.2018

Dal 25 gennaio per la prima volta la compagnia del Teatro alla Scala, diretta da Frédéric Olivieri, interpreterà il capolavoro di Heinz Spoerli Goldberg-Variationen, che vedrà  Alexey Botvinov al pianoforte, nel dipanarsi di Aria, 30 variazioni e Aria da capo. Elegante e ispirata coreografia sulle Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach, dal 1993 (anno in cui Spoerli la creò a Düsseldorf, per riprenderla successivamente con lo Zurich Ballet),  è uno dei lavori più acclamati del coreografo svizzero: alla Scala per la prima volta, prosegue il fortunato ciclo di balletti su musica da camera, che ha approfondito un connubio di grande...

elisabetta testa / 20.01.2018

Dal palco alla cabina regia. Una lunga carriera al Teatro San Carlo, per il quale, dal 1987 ha interpretato ruoli, prima come solista e poi come prima ballerina, sia del repertorio classico che contemporaneo accanto ad étoiles di fama internazionale. Questa volta ha deciso di non ballare e cimentarsi nella sua prima rielaborazione coreografica. L’étoile salernitana Corona Paone rilegge Don Chisciotte di Marius Petipa, uno degli spettacoli di maggior successo del repertorio classico di tradizione. La (sua) prima martedì 23 gennaio alle 11 e alle 20.30 presso lo storico Teatro Politeama di Napoli. La storia si ispira alle gesta del noto personaggio ideato...

elisabetta testa / 15.01.2018

Il Teatro delle Arti di Salerno presenta “Eventi Danza” a cura di Pina Testa, Emma Ferrante e Amalia Salzano "NIGHT GARDEN " è il titolo dell' affascinante spettacolo della Compagnia Evolution Dance Theater, per la prima volta in Campania, che inaugura gli Eventi di Danza proposti dal Teatro delle Arti di Salerno. La Compagnia Evolution Dance THEATER diretta da  Anthony Heinl, sarà in scena venerdì 19 gennaio 2018, alle ore 21.00,  con “Night Garden”, uno spettacolo onirico che, utilizzando la danza al massimo livello delle sue possibilità, è pronto ad incantare bambini ed adulti. In regia il coreografo e danzatore Anthony Heinl, che...

elisabetta testa / 14.01.2018

Vibrante, curiosa della vita, ha attraversato il mondo della danza in lungo e in largo, da ballerina a maestra, da creatrice di progetti a direttrice di compagnia e tanto altro fino al ruolo di docente di tecnica classica alla Scuola di Ballo del Teatro San Carlo, diretta da Stéphane Fournial. Pia Russo, nata a Napoli da una famiglia non napoletana, ha iniziato a studiare danza nella scuola di Carmi Lo Forte prima di partire alla conquista del mondo, dall’Inghilterra all’America, alla Spagna per poi tornare in Italia dove si dedica con passione ed impegno costante alla formazione dei giovani allievi. Com’è...

elisabetta testa / 10.01.2018

Con performances e brindisi ha aperto ufficialmente al pubblico, domenica 7 gennaio,  l’ACCADEMIA EUROPEA DI DANZA, nata con il supporto dell’Associazione World Dance Alliance Europe. A presiederla il maestro Joseph Fontano, Vicepresidente Luca Di Paolo, direttori associati Amedeo Iagulli e Veronica Grasso. Il mondo della danza si è stretto numeroso attorno all’equipe capitanata da Fontano per augurargli un grande in bocca al lupo. Tre ampie sale. Un’atmosfera molto europea con un design essenziale, ma elegante. Uno spazio dove poter fare eventi, performance, concerti. L’AED mira a diventare un polo culturale rivolgendosi ad un pubblico vario. “Un sogno che si avvera” ha detto  Joseph...

elisabetta testa / 06.01.2018

Ci sono persone che anche dopo la morte lasciano un segno indelebile. Rudolf Nureyev è una di queste. La sua è la storia di una leggenda della danza. Nato su un treno il 17 marzo 1938, sfidò qualunque ostacolo pur di affermare la sua voglia travolgente di ballare. Contornato da ricchi e potenti, capi di stato e massime cariche, signore del bel mondo e fanatici, nel profondo del suo cuore non smise mai di pensare alla sua mamma, ai suoi maestri, alla sua terra. Perché per strane, incomprensibili e ottuse imposizioni di regime, da quando il 17 giugno 1961 si tuffò...


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.elisabettatesta.it/home/wp-content/themes/bridge/includes/pagination/pagination.php on line 6